X-FILES BLUEBOOK/X-FILES ITALIAN FAN CLUB
Site menu
Statistics

Total online: 1
Guests: 1
Users: 0
Login form


X-FILES: THE MOVIE - FIGHT THE FUTURE (1998)



Directed by: Rob Bowman
Produced by: Chris Carter, Daniel Sackheim
Written by: Chris Carter
Story: Chris Carter, Frank Spotnitz
Starring:
David Duchovny
Gillian Anderson
Martin Landau
Mitch Pileggi
William B. Davis
Blythe Danner
Armin Mueller-Stahl
Music by: Mark Snow
Cinematography: Ward Russell
Editing by:Stephen Mark
Studio: Ten Thirteen Productions
Distributed by 20th Century Fox
Release date(s)June 19, 1998 (US)
July 23, 1998 (AUS)
August 21, 1998 (UK)
Budget: $66,000,000 (est.)
Incassi: $189,176,423



TRAMA: Gli X-Files sono stati chiusi e Mulder e Scully assegnati ad altri incarichi. Impegnati a sventare un attentato dinamitardo a Dallas, i due agenti scoprono le prove di un complotto teso a nascondere all’opinione pubblica l’esistenza di alcuni progetti segreti, ma le forze contro cui si battono sono determinate a celare la verità a tutti i costi. Con l’aiuto di uno strano informatore, Mulder e Scully mettono a repentaglio le loro vite a causa di un nemico micidiale e silenzioso, un virus alieno che potrebbe uccidere ogni forma di vita sulla terra.



La serie televisiva creata da Chris Carter approda, nel 1998, al cinema dopo cinque stagioni di grande successo internazionale. L’autore inserisce nella versione cinematografica tutti gli ingredienti che hanno reso il serial popolare: alieni, cospirazione tesa a nascondere la verità, tensione/interazione fra Mulder e Scully e ironia. Il film è coinvolgente e gli effetti speciali realizzati sapientemente: le ampie distese dell’Antartide, l’interno dell’astronave madre e gli alieni assassini sono di grande impatto visivo.


David Duchovny e Gillian Anderson forniscono un’interpretazione elettrica e brillante mostrando di essere a proprio agio con lo spazio e la profondità superiore di un film, rispetto alla TV, conservando intatta tutta la presenza scenica senza sacrificare alcunché dei loro personaggi. Il film, costato 66 milioni di dollari, incassa in tutto il mondo circa 189 milioni. Tutti i protagonisti principali sono in campo: il Vicedirettore Skinner, l’Uomo che fuma (più minaccioso e misterioso che mai), l’Uomo distinto, interpretato dal grande John Neville a cui si aggiungono Jana Cassidy, la responsabile della Commissione d’inchiesta, interpretata da Blythe Damen, madre di Gwyneth Paltrow, il sinistro Strughold (Armin Mueller-Stahl) che sembra avere un ruolo importante all’interno del Governo Ombra, ma soprattutto il Dr. Kurtzweil, interpretato magistralmente da Martin Landau, indimenticato protagonista della serie Spazio 1999.


L’attore porta una tale paranoia nel suo personaggio che si rimane meravigliati di come non sia già apparso nella serie regolare. Il Dr. Kurtzweil è fantastico nel ruolo de "l’uomo che sa troppo” e nella storia ha una funzione simile a quella di Deep Throat e cioè condurre Mulder verso la verità. Da ricordare la breve presenza dell’attore, protagonista della serie Lost, Terry O’Quinn, che qui interpreta il ruolo dell’agente capo FBI Michaud, che si sacrifica saltando in aria nell’esplosione del palazzo federale di Dallas.
 

La trama è forse confusa per i profani, ma soddisfacente per i fans che apprendono qualche informazione in più sulla congiura che vede l’alleanza fra alcuni uomini e gli alieni, e sul mezzo attraverso cui dovrebbe avvenire la colonizzazione, cioè le api che con la complicità di granoturco infetto, saranno i portatori del micidiale virus contenuto nell’olio nero. Api che sono giunti, dopo questo film, al primo posto fra gli insetti odiati dall’uomo anche perché, una coraggiosa quanto inopportuna rappresentante della sua specie, interrompe uno dei momenti più romantici fra Mulder e Scully. Brano tratto dal libro di Elisabeth Hand: "Lui abbassa lo sguardo su di lei che ricambia, in silenzio, con gli occhi azzurri che sembrano scuri nella penombra. Scully si scosta appena, senza smettere di guardarlo, con uno sguardo triste, ma pieno di stima. Le mani di Mulder le sfiorano leggere le braccia, mentre lei si alza sulle punte dei piedi per baciarlo sulla fronte. Lui non si sposta. I loro occhi s’incontrano e si uniscono. Si sprigiona un turbamento improvviso e inspiegabile. Poi lui serra le mani sulla donna e tenendo la testa china, la tira a sé, le sfiora con la punta delle dita il lungo collo sotto la massa dei capelli ramati, poi la sua guancia. Lei esita solo un istante, ma presto si abbandona: sente le labbra di Mulder sfiorare le sue. E poi…ZAC! L’ape insolente punge Scully e il bacio è rimandato.

Omaggio a Guerre stellari. Infatti il nome del luogo in cui sono situati campi di granturco infetto, è Tatouine, in onore del pianeta natale di Luke Skywalker. Non certo benevolo, invece, il tributo ad Independence Day. Chris Carter, che non aveva gradito il kolossal di Emmrich, ci mostra una scena in cui, un Mulder espleta un bisogno corporale sul manifesto del film.Conrad Strughold è il nome di un vero scienziato nazista che ha condotto terribili esperimenti sui prigionieri, durante la seconda guerra mondiale. Reale anche il nome di Kurtzweil, un dottore morto in circostanze misteriose.Un errore nel film che tutti i fans ricordano e che è stato motivo di discussione nei forum, è il misterioso ritorno dei due agenti dall’Antartide a casa. Ma come hanno fatto a tornare indietro con l’unico mezzo di trasporto disponibile senza una goccia di carburante? In maniera auto ironica, gli autori, nell’episodio Alone dell’ottava serie, hanno riproposto il problema: un’agente FBI chiede ai due eroi come abbiano potuto lasciare il continente che circonda il Polo Sud e l’espressione perplessa di Mulder (David Duchovny), che non riesce a dare una risposta, è tutta un programma.


BACIO CANCELLATO

Search
Calendar
«  April 2017  »
SuMoTuWeThFrSa
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30
Entries archive
Site friends
  • Create a free website
  • Copyright MyCorp © 2017Create a free website with uCoz